Valentina Carretta: obiettivo tricolore. La varesina di Caravate verso il debutto stagionale

Pubblicato 26 Febbraio 2014 | Notizie varie

Tra pochi giorni inizierà la stagione agonistica di Valentina Carretta, la ragazza varesina in forza al team Alé Cipollini Galassia che ha già degli obiettivi ben precisi: “Il mio sogno nel cassetto rimane sempre il tricolore, che anche quest’anno sarà sulle strade di casa, nel centro di Varese, grazie alla Società Ciclistica Alfredo Binda che organizzerà l’evento – afferma Valentina – sarebbe davvero fantastico raggiungere questo grande obiettivo in un luogo a me tanto caro. Quindi cercherò di arrivare a questo appuntamento nel pieno delle mie forze, e sono sicura che sarò supportata da un grande pubblico di tifosi. Naturalmente ad ogni gara si parte per vincere o comunque per lavorare al meglio per la squadra, quindi sarò a disposizione delle compagne, cercando però di avere la possibilità di dire la mia in gare a me indicate”. Valentina si appresta al debutto stagionale spinta da grandi motivazioni: “A differenza degli anni scorsi quest’anno inizierò la stagione più tardi. In accordo con la squadra la prima gara sarà il Drentse, dall’8 al 13 marzo in Olanda, successivamente gareggerò nella prima prova di Coppa del Mondo, la Ronde Van Drenthe, e il giorno successivo la Novilon Eurocup. Sono classiche del nord, dove le difficoltà non saranno nell’altimetria, ma il freddo, il vento e l’alta velocità e i cambiamenti di ritmo della più forti passiste”. Per la varesina è stato un inverno intenso : “Fin da piccola mi hanno insegnato che le gare si vincono d’inverno, quindi prendo molto seriamente la preparazione nei mesi invernali. Ci sono vari metodi e approcci in merito a questo argomento, ogni atleta ha il suo. Io ho iniziato anche quest’anno la stagione invernale con camminate in montagna , in modo particolare verso il Sacro Monte di Varese e più in alto fino al Campo dei fiori, abbinando del nuoto e delle uscite in mountain bike. Poi palestra abbinata a uscite con la bici su strada, lavori graduali per potenziare la muscolatura e preparare il corpo alla stagione successiva. I lavori li programmo assieme al mio preparatore atletico e al mio direttore sportivo. Sono seguiti i ritiri collegiali, a dicembre sul lago di Garda ed un secondo in Liguria. Ora sono pronta per gareggiare”. (Foto tratta da Comunicato Stampa)

Comunicazione a cura di Gianoli Sergio (Ciclovarese)

Comments are closed.